Pagina 1 di 1

Padre preoccupato

MessaggioInviato: 25/07/2009, 11:52
di lelemonza
Salve, sono Daniele ho 44 anni.
Sono balbuziente sin da piccolo, si dice per dei problemi avuti all'asilo.
Da tempo me ne sono fatto una ragione. Ho quasi sempre avuto una vita felice e faccio politica attiva da tanto tanto tempo.
Sono stato Vice sindaco della mia città Monza e ora sono Consigliere Provinciale.
Ma non voglio parlare di me.
Ho un bimbo Giorgio meraviglioso di tre anni e mezzo.
Da qualche mese non parla bene. Questa cosa mi angoscia.
Qualche Giorno fa alla mamma ha chiesto perchè non riusciva a parlare bene come succede al Papà.
Cosa posso fare? Mi date qualche consiglio?
Grazie

Re: Padre preoccupato

MessaggioInviato: 28/07/2009, 14:16
di Prof. Enzo Galazzo
Gentile Daniele,
ho inviato al suo indirizzo le informazioni di cui necessita. Le consiglio altresì di spulciare in questo sito, spesso l'argomento balbuzie infantile è stato affrontato e le notizie interessanti sono rimaste nelle pagine del forum e negli articoli di balbuzie news.


Aggiungo qualche informazione per lei e per chi si trova nel suo caso:

Il bambino ha inziato a balbettare da poco ed ha ancora 3 anni, ciò succede molto spesso e sicuramente provare angoscia non è la cosa giusta da fare, come probabilmente può immaginare. La sua reazione alla balbuzie è di fondamentale importanza: cerchi di agire con lucidità, pazienza e amore utilizzando al meglio le informazioni che le ho inviato.

Non richiami il bambino alla calma o alla moderazione della velocità, piuttosto cerchi di trasmettere gli stessi messaggi in maniera indiretta.

L'autoconsapevolezza, se per un adulto può essere utile, per un bambino è solo una complicazione che porta la balbuzie a cronicizzarsi.

In generale:

Dia al bambino una ragione per essere fiero di se, la sua autostima è molto importante per non fornire terreno fertile alla balbuzie.
Manifestategli la vostra approvazione quando è meritevole evitando di sottolineare solo gli errori che fa, spesso i genitori danno per scontato ciò che per i bambini è invece una conquista che va sottolineata con un apprezzamento.


Sono a disposizione per qualsiasi chiarimento ulteriore anche telefonicamente.

Saluti